17 July 2017

Autonomy celebra la medaglia d’oro di Martina Caironi

 

Ieri, in occasione dei Mondiali di atletica in corso a Londra, la campionessa paralimpica Martina Caironi ha vinto il suo terzo oro nei 100 metri piani, categoria T42, con il tempo di 14"65, a soli 4 centesimi dal record mondiale. La straordinaria vittoria, che si va ad aggiungere ai trofei conquistati ai giochi paralimpici di Londra 2012 e Rio 2016, conferma che l'atleta testimonial di Autonomy è la più forte di questa disciplina a livello mondiale. 

 

Prima di partire per l'avventura londinese, la campionessa lombarda ha ritirato presso il Mirafiori Motor Village di Torino la sua Jeep Renegade TrailHawk 2.0 Multijet II, 4x4 con cambio automatico, dalla sgargiante livrea gialla. E l'inarrestabile SUV compatto sembra abbia portato fortuna a Martina che ha subito centrato l'obiettivo con una gara perfetta.

 

Con Manuela Migliaccio, da marzo Martina Caironi è testimonial di Autonomy, il progetto FCA nato con l'intento di incoraggiare, agevolare e assicurare la libertà di movimento per tutti, anche coloro che presentano limitazioni motorie, sensoriali o intellettive. Inoltre, queste due ragazze belle e autentiche sono state protagoniste della nuova campagna di comunicazione ideata dall'agenzia Leo Burnett, che affronta la disabilità con simpatia, ironia e attraverso il linguaggio dei giovani.

 

Ogni ragazza è stata ritratta dal fotografo di fama internazionale Dirk Vogel, con differenti soggetti: con un suggestivo  primissimo piano del loro volto, l'immagine è abbellita da divertenti emoticon che riassumono - anche in modo ironico - i traguardi raggiunti finora e il loro impegno quotidiano per migliorare le proprie prestazioni. Il tutto sottolineato dal claim "Ho solo scaldato i motori" che ne preannuncia la volontà a conquistare nuovi podi internazionali. Proprio come ha dimostrato ieri la grandissima Martina Caironi.

 

Torino 17 luglio 2017

 

 

Latest Videos

Advanced Search

Search...

From
To
Search

Images


Download

Related images


File Attachments